Come una pubblicità nata con buone intenzioni può diventare uno spot per instillare aggressività negli uomini verso le donne colleghe di lavoro.

La provocatoria campagna pubblicitaria di Marion Cotillard con cui si chiede agli uomini di guardare negli occhi le colleghe invece che il seno non tiene conto del fatto che guardare negli occhi qualcuno nel linguaggio corporeo maschile è l’atto più aggressivo che esista. In questo articolo vi spiego perché e in che modo questo invito è secondo me altamente controproducente e perché è viziato dalla diffusa scarsa conoscenza femminile del mondo maschile. read more

0 Commenti
Chiudi il menu